1) Spazzolare i denti almeno tre volte al giorno e comunque sempre dopo ogni pasto per un tempo non inferiore ai due minuti.
2) Usare uno spazzolino di consistenza media con setole di nylon a punta arrotondata
3) Cambiare lo spazzolino ogni tre mesi.
4) Fare movimenti orizzontali piccoli e veloci con lo spazzolino che abbia un’angolatura con l’asse dentale di 45 gradi
5) Alternare questi movimenti con altri rotatori e con movimenti verticali dall’alto in basso per l’arcata superiore e dal basso verso l’alto per l’arcata inferiore.
Non è importante la marca dello spazzolino o del dentofricio, l’unica cosa veramente importante è “l’olio di polso”: spazzolare.
Coadiuvanti possono essere l’uso del filo interdentale e dell’idropulsore (secondo le indicazioni del dentista).
Consiglio ancora un uso più corretto di questi coadiuvanti perchè è facile provocare micro-lesioni gengivali.